Applicazioni Fisioterapiche

PATOLOGIE TRATTATE CON LA TECNOLOGIA MOTION TECAR E FREMS™

Per un rapido recupero funzionale

CERVICOBRACHIALGIA
La cervicobrachialgia è un disturbo caratterizzato da dolore che coinvolge innanzitutto il collo, per poi diffondersi alle spalle e agli arti superiori e alle mani, causando un senso di formicolio e di addormentamento. La cervicobrachialgia è causata da problemi alla colonna cervicale.

SINDROME DOLOROSA MIOFASCIALE
La sindrome miofasciale (MPS) è una condizione dolorosa muscoloscheletrica caratterizzata da dolore locale e riferito, descritto come sordo e profondo, determinato dalla presenza di trigger points miofasciali (TrPs) in una qualsiasi sede corporea.

LOMBOSCIATALGIA
La lombosciatalgia è un dolore del nervo sciatico che ha origine nella colonna lombare e che si estende fino ai glutei, gli arti inferiori e parte dei piedi.

SINDROME DEL TUNNEL CARPALE
La Sindrome del Tunnel Carpale (stc) è la neuropatia più frequente ed è dovuta alla compressione del nervo mediano al polso nel suo passaggio attraverso il tunnel carpale.

RIABILITAZIONE POST CHIRURGICA

  • Riassorbimento dell’edema
  • Riduzione del dolore
  • Miglioramento di ferite e cicatrici
  • Stimolazione della guarigione di legamenti e tendini Incremento della calcificazione ossea.

MEDICINA SPORTIVA

  • Ossigenazione muscolare
  • Recupero post gara
  • Eliminazione rapida delle contratture
  • Trattamento di stiramenti, strappi, tendiniti, capsuliti, borsiti, pubalgie, lesioni meniscali e legamento, fratture, lussazioni
frems
mt
mt
FREMSLIFE NEXT EVENTS
fremslife

L'accesso alla visualizzazione dei prodotti e al materiale informativo è riservato agli operatori del settore in ottemperanza alla legislazione vigente. Fremslife richiede di qualificarsi come professionista per procedere con la navigazione.

Decreto Legislativo 24 febbraio 1997, n. 46 Articolo 21 1. È vietata la pubblicità verso il pubblico dei dispositivi che, secondo disposizioni adottate con decreto del Ministro della Sanità, possono essere venduti soltanto su prescrizione medica o essere impiegati eventualmente con l'assistenza di un medico o di altro professionista sanitario. 2. La pubblicità presso il pubblico dei dispositivi diversi da quelli di cui al comma 1 è soggetta ad autorizzazione del Ministero della Sanità. Sulle domande di autorizzazione esprime parere la Commissione di esperti prevista dall'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 541, che a tal fine è integrata da un rappresentante del Dipartimento del Ministero della Sanità competente in materia di dispositivi medici e da uno del Ministero dell'Industria, del commercio e dell'artigianato.

Sei un operatore sanitario?

SI     NO